HUDA BEAUTY ROSE GOLD REMASTERED – BUY IT OR BYE IT?

Hello Sinners!
Ben tornate❤️
Chi mi segue su Instagram ha visto che ho acquistato lo stesso giorno del lancio
l’ ultima palette creata da HudaBeauty

la Rose Gold REMASTERED
hudabeauty rosegold makeupsinner.jpg

Non potevo farmela sfuggire, questo brand é il mio preferito insieme a Mulac e
Kat Von D, loro sono i miei top3
seguiti poi da molti altri 😄, come ad esempio Too Faced che, udite udite, pare stia complottando con la signora Kattan per una collab 😏
sono già in modalità super excited!huda beauty recensione.jpegSi tratta, come ormai tutti sapranno, di un prodotto non del tutto nuovo per il marchio, é infatti la versione riformulata e rinnovata della loro prima palette in assoluto, la celeberrima Rose Gold textured eyeshadow palette, fortemente voluta da Huda nonostante il rischio fosse alto per un marchio, al tempo, ancora agli inizi.

 

La Rose Gold conteneva colori adatti per tutti e per tutti i look, da giorno e da sera, caratterizzati da un’ alta pigmentazione e punto di forza della palette, da alcuni ombretti foiled, ovvero dei pigmenti pressati molto luminosi e vibranti, ma che, come Huda stessa ammette, o si odiano o si amano.

Questa palette fece il boom in tutto il mondo, beautyblogger di ogni etnia realizzarono diversi look con la Rose Gold, ognuna con il suo stile, ma arrivarono anche diverse critiche, a partire dal pack, privo di specchio, un po’ troppo minimal e “cheap” per il prezzo che aveva; in più i textured eyeshadows, ovvero i foiled, erano stati studiati per essere utilizzati con le dita al fine di dare il meglio di se…
molte persone questa cosa non la apprezzarono.
51lCPo3hXAL._SX466_.jpg

Quindi Huda ci spiega che, visto il successo che la sua prima palette ha avuto, ha voluto accogliere tutte le “critiche” e i suggerimenti dei suoi acquirenti ed investire più budget nella “rimasterizzazione” di un prodotto tanto amato.

Io non acquistai la prima versione della Rose Gold, quindi non posso dirvi la mia sulle reali differenze fra una e l’ altra, ma vi racconterò come mi sto trovando con la Remastered.hudabeauty rosegold pack.JPGPartiamo dal pack esterno, decisamente curato e femminile, in oro-rosa, giustamente, laminato e con rose impresse in rillievo, che ovviamente non butterò mai, ho abbastanza una mania per i pack😅, avendone anche studiato la realizzazione al liceo Artistico, mi affascinano e mi “comprano” parecchio.hudabeauty rosegold pack 2.JPG

Per non parlare poi dei PR pack di HudaBeauty, qualcosa da lasciare senza fiato, avrei fatto follie per avere quello della Desert Dusk😂.Passiamo poi al contenuto, una palette rettangolare in cartone solido che appena ho visto la preview mi ha fatto innamorare… in pieno stile Huda!

rosegold remastered review - makeupsinner.JPG
La stampa é qualcosa di eccezionale, adoro che alcuni dettagli come l’ ombretto, le labbra e le gocce dorate sulle rose abbiano un effetto metal a contrasto con il resto.

Poi amo curiosare i dietro le quinte degli scatti che Huda condivide sempre con noi, come trovate nel video che vi ho messo all’ inizio del post.
Lei é una donna che bada molto ai dettagli e io questo lo adoro, per il photoshoot ha voluto fiori importati dalla Nuova Zelanda, dal Kenia e dall’ Olanda;
le scene di lei immersa in una vasca d’ oro liquido si ispirano alle shade metal della palette, é come se avessero sciolto il loro 24K e, come ci racconta Huda in un piccolo retroscena simpatico, nonostante la vasca perdesse 😂 sono riusciti comunque a realizzare uno scatto perfetto.
Questo grazie al talento e alla professionalità della fotografa Cinese Chen Man, artista molto apprezzata a livello globale per il suo spiccato approccio artistico alla fotografia.
HUDA_BEAUTY_080418_0747副本.jpgchen man shoot hudabeauty gold.png

rosegold remastered huda recensione.JPG

Apriamo la palette e troviamo, per la gioia di tutti, uno specchio!
Lo avete richiesto a gran voce ed eccovi accontentati, uno specchio di qualità e di media grandezza, ottimo per truccarsi se ci si porta dietro anche solo lei.

[piccola nota: questa é un’ altra delle cose che apprezzo del brand, ascolta molto le esigenze dei clienti e le realizza, se qualcosa non li soddisfa al massimo, riformula.
Per me é una modalità vincente di lavorare, un po’ come fa Mulac, anche in loro ho sempre notato questa attenzione.]

A protezione degli ombretti troviamo poi un foglio di acetato con la stessa stampa del fronte della palette.Ed ora passiamo alla parte più interessante, gli ombretti!

recensione rosegold remastered hudabeauty.JPG

Abbiamo 18 cialde, divise in 4 tipologie di texture:

  • 8 matte burrosi
  • 8 metallici
  • 1 wet & dry
  • 1 illuminante perlato

Le shades matte sono ancora più burrose e pigmentate, sono state riformulate senza talco, per garantirne la sfumabilità, ed infatti anche io ho riscontrato che si sfumano bene senza fare macchia, nonostante alcuni siano più pigmentati di altri.

Le shades metal sono quelle che caratterizzano la Rose Gold di Huda, quelli che prima erano i foiled eyeshadows, sono stati riformulati in questa versione metallo fuso, studiato per essere applicato sia con il pennello, cosa che con i vecchi foiled non era possibile, sia con le dita per un finish luminoso estremo.
Io sono soddisfatta delle performance di queste cialde, sono alla pari di ombretti come Royal e Blood Moon della Desert Dusk.
L’ applicazione con il pennello é più leggera, ma costruibile, é chiaro che bagnando il pennello o addirittura prelevando il pigmento con i polpastrelli l’ effetto sarà molto più carico.

Abbiamo poi visto che é presente una shade wet & dry, ebbene si, il nero della palette “Black Truffle” si può utilizzare sia da asciutto che da bagnato.
E´ stato studiato per poter realizzare con un solo prodotto sia le sfumature di uno smokey che una bella riga di eyeliner nero.
Io ho provato ad utilizzarlo anche come eyeliner e devo die che funziona, ovvio che non lo si può confrontare ad un’ eyeliner in pot ad esempio, ma fa il suo dovere.
Un nero opaco e ben sfumabile, contro le mie aspettative non fa macchia, ma non é assolutamente il mio ombretto nero preferito, in quanto non molto pigmentato anche se abbastanza  costruibile, ad esempio “Ink” di Mulac é nettamente superiore, oppure “Corrupt” di Makeup Geek.

Infine la shade pressed pearl, ovvero “Moon Dust”, ombretto particolare, ricco di perle, morbido che bisogna un attimino imparare ad usare.
Più luminoso rispetto all’ oro della Desert Dusk “Nefertiti”, come effetto si assomiglia a “Lifestyle” di Mulac e si può utilizzare come illuminante all’ angolo interno, sull’ arcata sopraccigliare e volendo anche sugli zigomi.

hudabeauty rosegold.jpghudabeauty recensione rosegold palette.JPG

Concludendo, secondo me vale la pena comprare la Rose Gold Remastered di Huda?
Se non avete acquistato la prima versione per me si, abbiamo 18 ombretti, con finish differenti, dai colori illuminanti al nero, uno specchio bello grande e delle polveri di qualità. Mi rendo conto che ha un costo abbastanza elevato, ma se vi ispira la selezione colori e andate alla ricerca di qualcosa di un brand high end questa é una palette molto interessante, con la quale sbizzarrirsi con vari look, sia neutri che più strong.
Se invece avete già la precedente Rose Gold textured, secondo me non é un qualcosa che dovete assolutamente avere.rosegold remastered swatches makeupsinner.JPG

Ora come sempre vediamo le shades una per una con descrizione e pareri.

DUBAI
DUBAI.jpg

Un’ oro molto scuro, olivastro, con un finish metallico e shimmer.
Ben pigmentato, sta benissimo sugli occhi scuri per renderli ancora più profondi.

FLING
FLING.jpg

Rosso rame medio-scuro con sottotono caldo e finish metallico.

TRUST FUND
TRUST FUND.jpg

Rame medio caldo e metallico.

ROSE GOLD
ROSE GOLD.jpg

Base color pesca con duochrome rosa ramato e finish metallico molto brillante.

PINK DIAMOND
PINK DIAMOND.jpg

Un malva metallico medio-scuro molto vibrante.
Uno dei colori novità in questa Remastered e dei miei preferiti.

24K
24K.jpg

Un’ oro a base gialla, sporco, scuro ed estremamente metallico.

RISQUÉ
RISQUE.jpg

Color bacca medio-scuro, un colore fresco e vitaminico, finish opaco.

DOLL FACE
DOLL FACE.jpg

Rosa brillante medio e opaco.

DEMURE
DEMURE.jpg

 

Un colore tra il pesca e il corallo, dal sottotono caldo e finish opaco.

#BLESSED
BLESSED.jpg

Un colore particolare fra il rame scuro, l’ oro e il marrone. Dal finish metallico, soffice al tatto e molto pigmentato.

MOON DUST
MOON DUST.jpg

Un’ oro chiaro dal sottotono caldo e finish Pressed Pearl. E´l’ ombretto della palette adatto ad essere utilizzato anche come illuminante sul viso. Molto ricco di perla e luminoso ma un spesso e polveroso.

BUBBLY
BUBBLY.jpg

Uno champagne abbastanza scuro con riflesso “pesca”, effetto laminato se applicato bagnato o con il polpastrello, più difficile da prelevare rispetto agli altri metallici.

BLACK TRUFFLE
BLACK TRUFFLE.jpg

 

E´ un nero opaco, non molto pigmentato ma abbastanza stratificabile e contro le mie aspettative, ben sfumabile. La particolarità di Black Truffle é il suo utilizzo wet&dry, si può bagnare un pennello ed utilizzarlo come eyeliner.

SUEDE
suede.jpeg

Taupe medio-scuro dal sottotono caldo e finish opaco.
NB: dovete assolutamente scusarmi ma non mi trovo gli scatti dello swatch di questo colore -.- non ci posso credere… per il momento vi metto questo swatch, poi vedo di farne uno migliore e lo cambio. Sorry.

COCO
COCO.jpg

Un marrone rossastro, con sottotono caldo e finish opaco.

MANEATER
MANEATER.jpg

Un rosso fra il rubino, il ruggine e il magenta, dal finish semi opaco (anche se poi in applicazione sull’ occhio rimane opaco).

HENNA
HENNA.jpg

Un marrone medio-scuro caldo e ramato. Finish opaco.

SANDALWOOD
SANDALWOOD.jpg

Color sabbia medio, neutro caldo, finish opaco.


Fatemi sapere se avete acquistato anche voi la
Rose Gold remastered e come vi state trovando.

Vi aspetto sul mio Instagram
instagram-colourful-icon.png
makeupsinner