FALL SKINCARE ROUTINE | UPDATE

Hello Sinners!

Vi avevo chiesto in un sondaggio su Instagram se potesse interessarvi un post sulla mia Skincare Routine di questo autunno aggiornata e così, eccoci qua.

Se volete prendere spunto per qualche acquisto o siete curiosi di saperne di più sui prodotti che uso, vi anticipo che io sono nella fascia degli ‘enta’, ho una pelle tendenzialmente secca, abbastanza reattiva ed i miei goals sono la luminosità, mantenerla compatta e tonica contrastando i primi segni del tempo,
come i cedimenti strutturali.
A questo proposito, un modo per mantenere la pelle tonica ed “allenata” é abbinare alla skincare routine degli step di ginnastica facciale, così come l’automassaggio per distendere i tratti ed aiutare ad eliminare le tossine.

Io curo la pelle e ho una mia skincare routine già da quando avevo 20 anni, ovviamente i prodotti sono cambiati in base alle esigenze, ma non mi sono mai fatta mancare l’idratazione e sopratutto, mi sono sempre struccata prima di andare a letto!
Mi raccomando, é importantissimo alla sera rimuovere lo sporco e le impurità dal viso, é inutile altrimenti non prendersi cura di se e poi correre ai ripari quando vediamo che la pelle é spenta, i pori occlusi e il viso segnato.

logo ig.jpg

Vediamo ora quali sono i miei step degli ultimi mesi.

Lets’s Rock!


872475220263214200117.png

detersione

Se leggete i miei post sulla skincare, noterete che in comune hanno sempre un detergente in mousse, é infatti il mio tipo di detersione preferita, in quanto non mi sgrassa troppo lasciando quella sensazione di pelle che tira una volta asciugato il viso.
Le mie mousse del periodo sono quella della Cosmia, brand skincare low cost che trovate all’Auchan, e quella della Mulac, novità di quest’autunno per il brand che ha lanciato la sua linea di skincare.cosmia-mousse-detergente.jpgLa mousse della Cosmia la ricompro da diversi mesi, ha un profumo di fiori che mi piace molto, fa una schiuma molto ricca e compatta in quanto il tensioattivo primario é il sodium laureth sulfate che fa schiuma in abbondanza e mantiene basso il costo del prodotto in quanto economico,  deterge con delicatezza perché tagliato con la Betaina, altro tensioattivo di supporto, infatti io ho la pelle sensibile e comunque mi ci trovo bene.det-oxy-mulac-review.jpgAltra mousse detergente che sto usando per lavare il viso é la DET-OXY! di Mulac Cosmetics, e qui a livello di ingredienti abbiamo una marcia in più.
In entrambi i casi non stiamo parlando di prodotti eco-bio e via dicendo, ma questo é un detergente superiore in quanto ad attivi, contiene infatti estratto di nasturzio, ricco di vitamine C e K, olio di moringa, contro i radicali liberi, olio di schiuma di prato idratante, burro di karitè e Pantenolo.
Niente male per un prodotto a risciacquo, a me piace massaggiarlo per bene sulla pelle umida di modo da detergere la pelle ed iniziare al meglio gli step di skincare con ingredienti top.
Anche questo super delicato, la schiuma si rompe subito, quindi trovo il tensioattivo meno surgrassante della precedente mousse, elimina lo sporco e idrata la pelle allo stesso tempo.
Trovate questo prodotto sul sito di vendita www.mulaccosmetics.com

tonico
face-toner.jpg

Il mio tonico preferito del periodo é il Face Toner alla rosa e camomilla della DR.KONOPKA’S. Si tratta di un brand naturale e Vegan ok, che potete acquistare sullo shop bioboutiquelarosacanina.it

Questo é un tonico viso idratante delicato, specifico per pelli normali o secche, a base di acqua di rose biologica ed estratto di camomilla al 98,9% di origine naturale.
Tonifica, rinfresca e lenisce mantenendo il perfetto stato d’idratazione tolto dall’acqua minerale usata per lavare il viso.
Ottimo inci, profumo delicatissimo, ne metto qualche goccia sui palmi delle mani e lo tampono sulla pelle pressandolo con la tecnica della digitopressione.

siero
siero-acido-ialuronico-the-ordinary-recensione.jpg

Come sapete se mi seguite da un po’ nella mia skincare routine non deve mai mancare un siero all’acido ialuronico, amo i prodotti con all’interno acido ialuronico, necessario per mantenere la pelle tonica e rimpolpata.
Fra i miei sieri preferiti ci sono il  Pearls de North (di cui vi parlo qui SKINCARE ROUTINE |WINTER 2018) della Natura Siberica e il siero all’acido ialuronico delle The Ordinary.

Ho voluto provare un paio di prodotti della nuova linea skincare firmata Revolution, così mi sono tuffata sul loro HYALURONIC ACID al 2%.E´abbastanza liquido, si stende in modo confortevole sul viso, io lo applico con movimenti verso l’alto e verso l’esterno, dopo di che lo picchietto con i polpastrelli per farlo penetrare al meglio nella pelle.
meno sticky rispetto a quello della Natura Siberica, si assorbe in fretta e lascia la pelle distesa e liscia.

Il siero é ormai per me un passaggio fondamentale nella mia skincare routine, rafforza il potere della crema, arricchendoci di antiossidanti e sostanze compatibili con la pelle che la aiutano a mantenersi in forma più a lungo.

crema
crema-trinity-mulac-skincare-recensione.jpg

La scoperta skincare dell’anno é senza dubbi la crema Trinity 3in1 formulata da Mulac Cosmetics! Questi ragazzi non sbagliano un colpo, anche la skincare sanno fare…

Si tratta di un face treatment multi azione al 94% di origine naturale.
Ha azione idratante, perfezionatrice, ossigenante, anti-inquinamento e anti blue-light.

Fra gli attivi principali di questa crema troviamo di nuovo Acido Ialuronico, che trattiene le particelle d’ acqua nei tessuti regalandovi una pelle più rimpolpata, OXYskin, ovvero un estratto dal fiore di nasturzio, pianta officinale dalle note proprietà terapeutiche ricco di ferro e vitamina C.
Promuove l’ossigenazione delle pelle e migliora la sua luminosità, rendendola più liscia e radiosa, inoltre svolge l’azione protettiva dalla luce blu emessa dagli smartphone, PC e tablet, di cui ancora si sente poco parlare in giro ma effettivamente dannosa per la pelle, perché fonte di radicali liberi e quindi foto-invecchiamento; é inoltre, a lungo andare, dannosa anche per gli occhi, io utilizzo infatti degli occhiali speciali per lavorare al pc diverse ore, vi lascio qui un link ad un video che spiega cos’é e che problemi può dare la luce blu:

Torniamo a Trinity, gli altri attivi presenti al suo interno sono il Trealosio, anche noto come “zucchero della resurrezione”, presente nelle piante del deserto a cui dona la capacità di sopravvivere anche in condizioni di totale disidratazione e aridità.
E’ in grado di creare una barriera protettiva intorno alle cellule limitando la perdita di acqua e proteggendola contro gli attacchi da agenti esterni.

Dopo di che troviamo alcuni oli naturali a cui l’azienda ci aveva già introdotto nella sua favolosa linea Hair Care:
-Olio di argan: ristrutturante
– Olio di moringa: anti inquinamento
– Olio di acai: vitaminizzante
– Olio di passiflora: setificante

Io mi sto trovando super bene!
Ha un’azione idratante ed allo stesso tempo un effetto levigante che da un prodotto con ingredienti naturali io non avevo mai avuto… si ha infatti come la sensazione di stendere un primer e l’effetto smooth é realmente visibile sui pori e la grana della pelle.
La cosa più bella é che non ci stiamo spalmando schifezze quali paraffina o siliconi per avere questo effetto, ma ciò é dato dall’azione emolliente e setificante del Dicaprylyl Carbonate, un estere dell’acido carbonico dal basso peso molecolare ed elevata stendibilità, che regala un tocco asciutto e vellutato, assolutamente dermo compatibile.

La texture di questa crema é particolare, chiamata “pudding” (budino) si assorbe molto velocemente e regala subito una sensazione di comfort e freschezza, rendendo la pelle subito più liscia e tonica.
Il profumo é meraviglioso e femminile, una delicata rosa muschiata che a me ricorda un po’ The Scent di Hugo Boss!🔝

Quindi al mattino termino la mia skincare routine con questa favolosa crema, che si assorbe subito e lascia la pelle pronta per il makeup, e via.


1782231926553315200117.png

struccante
skincare.jpg

Per diversi mesi ho utilizzato salviette struccanti sul viso e acqua micellare bifasica per struccare occhi e labbra, dopo di che ovviamente completavo la pulizia con un bel detergente e la spazzolina o la spugna konjac.
La micellare che stavo utilizzando era quella nuova della Nivea, la MicellAIR, bifasica e adatta a struccare anche il trucco waterproof e long lasting.
Non é male, strucca bene senza bisogno di sfregare troppo, ma a mio parere non batte l’acqua micellare bifasica della Garnier.
Un bel bottiglione da 400ml, vi dura un sacco  e costa poco.
Fra le salviette struccanti invece più utilizzate di questo periodo invece troviamo quelle della OMIA all’olio di Argan, lenitive, delicate, struccano bene e hanno un buon profumo; oppure quelle della Wycon, confezione conveniente da 72 pezzi a 4,90€, struccano l’impossibile, sono ben imbevute di soluzione bifasica, adatte a viso, occhi e labbra.

Poi una rivelazione, il MU_BYE! di Mulac Cosmetics
mu-bye-mulac-skincare-recensione.jpg
é entrato a far parte della mia routine appena l’ho ricevuto ed é uno dei modi migliori per struccarsi. Già in passato avevo utilizzato dei balsami struccanti e mi sono sempre piaciuti da morire per eliminare il makeup a fine serata.
Addirittura me ne creavo uno io in casa con la ricetta che vi ho messo a questo link tempo fa: OLIO DI COCCO STRUCCANTE: LA RICETTA STEP BY STEP

Il MU-BYE! é un balsamo struccante vegano, ad azione detergente e detossinante.
E´ un soffice burro fondente che si scioglie a contatto con la pelle distruggendo e rimuovendo il makeup anche waterproof e long lasting da viso, occhi e labbra, lasciando la pelle morbida ed elastica.

Ne prendo una noce con le dita e lo massaggio sul viso fino a quando ha sciolto tutto il trucco, dopo di che lo rimuovo con un pannetto in microfibra e acqua tiepida
la pelle é pulita, morbida ed elastica.

Fra gli attivi principali abbiamo il Monoi de tahiti, da sempre ritenuto il segreto di bellezza della pelle vellutata del popolo polinesiano, é ottenuto facendo macerare i profumatissimi fiori di tiarè in olio di cocco, nutre ed idrata a fondo la pelle, rendendola morbida ed elastica
Il burro floreale di frangipani e ylang ylang, ad azione rivitalizzante ed addolcente e la Vitamina E, ad azione lenitiva e protettiva (anti radicali liberi).

Il profumo é delicato e cipriato di rosa ed eliotropo.

E´ assolutamente un prodotto che vi consiglio per struccarvi, veramente valido.

detersione
det-oxy-detergente-mulac-review-makeupsinner

Dopo aver massaggiato MU-BYE! sul viso, lo risciacquo come vi dicevo eliminando i residui con un pannetto in microfibra, dopo di che faccio un ultimo passaggio lavando il viso con la mousse DET-OXY!

tonico

Mi asciugo il viso con un asciugamano, io uso sempre la microfibra, dopo di che vado con una sferzata di tonico oppure di acqua termale spray.

Da qualche mese avevo iniziato  ad utilizzare il tonico all’acido glicolico della The Ordinary, ma ho notato che nel lungo termine per la mia pelle é un po’ troppo sensibilizzante, quindi l’ho interrotto.
Uso quindi lo stesso del mattino all’acqua di rose e camomilla.

vitamina C
vitamina-c-siero-the-ordinary.jpg

Dopo una fase acquosa, alla sera, stendo sempre il mio prodotto di The Ordinary preferito, il siero alla Vitamina C.
Lo trovate su maquibeauty.it o su deciem.com con questo nome “Vitamin C Suspension 23% + HA Spheres 2%”, costa circa 6€ ed é per me uno step irrinunciabile.

La Vitamina C  previene i segni del tempo e illumina la pelle, schiarisce le macchiette del viso se utilizzato con costanza, io noto la differenza quando lo uso o no.
Specialmente in questo periodo dove da un po’ di mesi, nonostante come vediate ho una skincare bella strutturata e mi strucco SEMPRE prima di andare a dormire, soffro di un po’ di brufoletti in più, cosa mai avuta in passato, ma che ricollego quasi sicuramente agli ormoni, stiamo vedendo con la ginecologa di risolvere, nel caso vedrò un dermatologo.
Quindi la Vitamina C mi aiuta ad attenuare le macchiette delle cicatrici, anche se ci vuole un po’ di pazienza e tempo.

Vi lascio qui un link dove vi parlo nel dettaglio di questo siero:
DECIEM linea the ordinary_ Vitamina C 

siero
collagene.jpg

Come siero della sera ho acquistato e sto testando da un po’ un’altro attivo puro indispensabile per la pelle, il collagene.
Il siero in questione é della Revolution, come l’Acido Ialuronico, e si chiama STABILISED ACTIVE COLLAGEN.

E´ una formula leggera, il collagene é una proteina essenziale per l’elasticità e la giovinezza della pelle, la rassoda e ne migliora l’idratazione.
Ha derivazione animale, non é quindi un prodotto adatto ai Vegani.

Lo agito prima dell’uso, ne applico qualche goccia sulla pelle pulita e lo massaggio fino ad assorbimento.
La pelle dopo appare compatta e luminosa.

crema
maschera-notte-viso-natura-siberica.jpg

Per idratare la pelle alla sera mi affido a prodotti più nutrienti rispetto alla Trinity che trovo perfetta per il giorno.
Il primo periodo quando ancora non faceva freddo, utilizzavo l’olio Dewmix di Mulac, un olietto secco che lascia la pelle morbida e setosa.
Mentre da quando é arrivato il freddo mi rivolgo ad un’altro prodotto di Natura Siberica, brand ecobio Russo che amo, ovvero la maschera notturna Extra-Firming Night Facial Mask ad effetto rigenerante per la pelle sensibile o matura.

Nella nostra pelle, durante la notte, avviene un processo di recupero cellulare, questa maschera è stata appositamente progettata per ridurre le rughe e rivitalizzare la pelle proprio durante la fase di recupero. Nutre intensamente, ringiovanisce e rallenta l’invecchiamento cutaneo, inoltre, ha proprietà rassodanti e contribuisce a definire i contorni.

Composta da erbe e oli Siberiani, come l’Olivello spinoso, ricco in vitamine e polifenoli, rivitalizza e nutre profondamente la pelle; e la Cetraria Nivalis, sempreverde anche duranti i gelidi inverni siberiani, ha un effetto ringiovanente, mira a rallentare il processo di invecchiamento cutaneo e aiuta a ridefinire i contorni del viso.

E´ un prodotto certificato ICEA, composto al 99,9% da ingredienti di origine naturale.

Ne spalmo un sottile strato e lo lascio agire tutta la notte, l’indomani la pelle é nutrita e compatta.
Ha inoltre un profumo buonissimo che mi rilassa mentre sono sdraiata, per me sa di crema chantilly.
Trovate i prodotti Natura Siberica sul sito della Cosmetica Bio

anti spot SOS
shine-refine-spot-kiko.jpg

Ho terminato il mio trattamento SOS per i brufoletti preferito, ovvero quella della Domus Olea, ho cosi acquistato il SHINE REFINE SPOT anti-blemish treatment della Kiko.

Si tratta di un gel trasparente a base di acido salicilico, lo applico in maniera localizzata solo sui brufoletti prima di andare a dormire, questo crea una sorta di pellicola che si asciuga e tratta la zona asciugando il brufolo.
In un paio di applicazioni noto un’azione realmente efficace.

contorno occhi
gocce-eufrasia-dr.taffi.jpg

Come contorno occhi uso al mattino e alla sera le Gocce di Eufrasia della Dr.Taffi, si tratta di un mix di distillati di Eufrasia, Centaurea, Issopo e Camomilla, adatti alla zona perioculare, con effetti calmantidecongestionanti e lenitivi.

L’utilizzo del prodotto coadiuva un’azione schiarente e lenitiva su eventuali gonfiori, oltre a donare una piacevole sensazione di freschezza e riposo.

Ne applico due goccine per parte e le picchietto con i polpastrelli lasciandole assorbire, mi distende la zona lasciandola dissetata e luminosa, si assorbe in fretta quindi perfetto come prodotto anche al mattino prima del trucco.
Se però avete un contorno occhi arido, che necessita di più nutrimento, é meglio rivolgersi a prodotti più ricchi, con all’interno dei burri.


FALL SKINCARE ROUTINE | UPDATE
skincare mulac recensione makeupsinner.jpg
Per quanto riguarda maschere e scrub li alterno in base alle esigenze.

Spero che questo post vi sia stato utile per prendere qualche spunto.
Fatemi sapere se avete provato questi prodotti e quali sono i vostri mai senza nella skincare routine.

Grazie per essere arrivate fin qui,
vi aspetto su Instagram 😘

Stay Rock
2107126285225810090217.png